Rosario Tindaro Fiorello, una carica esplosiva in movimento

rosario fiorello, biografia fiorello, vita fiorello, il piu grande spettacolo dopo il weekwnd, spettacolo fiorello, vita fiorello, fiorello karaoke

A fine post il video di una puntata del famoso ‘Karaoke’ di Fiorello a Trani nel ’94

Da lunedì 14 su Rai 1 in prima serata, in onda con il nuovo programma tv ‘Il più grande spettacolo dopo il weekend’

Rosario Tindaro Fiorello  è nato a Catania, il 16 maggio del 1960, ma, come dice lui, “in trasferta”, infatti la sua famiglia vive ad Augusta, una cittadina in provincia di Siracusa considerata il cuore della Sicilia, con la madre, il padre, che di professione è appuntato radiotelegrafista nella Guardia di finanza e tre fratelli Anna, Catena e Giuseppe.
In famiglia lo chiamano con il diminutivo di Saro ed il secondo nome Tindaro deriva dalla particolare devozione di sua madre alla Madonna dei Tindari, la Madonna Nera.
Fiorello ha incominciato prestissimo a lavorare, facendo il muratore, il lavapiatti, il barman, il fattorino ed addetto alle pompe funebri.
Da ragazzino, tifoso dell’Inter, voleva diventare calciatore, ma gli anni del liceo erano gli anni delle prime radio libere: Radio Marte, Radiorama, Augusta Centrale ed era il tempo della ‘Febbre del sabato sera”.

rosario fiorello, biografia fiorello, vita fiorello, il piu grande spettacolo dopo il weekwnd, spettacolo fiorello, vita fiorello, fiorello karaokeSi è avvicinato al mondo dello spettacolo lavorando come DJ nella radio della Sicilia orientale, Radio Marte. Rosario si fa presto notare con le imitazioni delle voci di Ciotti, Ameri e Bortoluzzi.
Nel 1976 a Brucoli, sei chilometri da Augusta, costruiscono un villaggio Valtur. Rosario Fiorello è assunto come “facchino di cucina”, che nella catena gerarchica del lavoro è di un gradino più sotto a quello di “lavapiatti”.
Fiorello lavora per 11 anni alla Valtour e percorre tutta la scala gerarchica: aiuto cuoco, detto anche “commis di cucina”, poi cameriere fino alla prima tappa, al suo sogno, barman, ed al bar si esibisce per i clienti e  prende al volo l’occasione per qualche piccolo show nell’anfiteatro nello spettacolo serale.

Poi viene chiamato per il servizio militare che svolge prima a Casermette di Bari, poi a Sacile in Friuli.
Anche in caserma trova modo di esibirsi, fa il cameriere nella mensa sottufficiali, mette su una band, fa il presentatore a tutte le feste: Natale, Capodanno, Pasqua, divertendo camerati ed ufficiali.
Alla fine del militare viene riassunto al Villaggio come “animatore”, la paga non è buona come quella di barman, ma il capo villaggio vuole così.
Nel 1983, contro il parere della famiglia accetta il trasferimento come Capo animatore in Africa, in Costa d’Avorio e d’inverno l’organizzazione lo manda in montagna, a Marilleva, a Pila, a San Sicario.
Nel 1987 alla fine della stagione in montagna a Marilleva, Fiorello si ferma a Milano “a fare le voci” :parlava in radio parodiando un ascoltatore di Bergamo, molto gutturale e Claudio Cecchetto, gli propone di lavorare in  “Radio DeeJay”.

Incominciò con le prime apparizioni in TV con  “DeeJay Television”, poi in un programma con Amadeus, “Mattinata esagerata”, “Viva Radio DeeJay”, “Gioco del 9” con Gerry Scotti, fino al “Cantagiro” con Mara Venier, dove Fiorello ottiene il suo spazio ed un suo pubblico.
Nel 1992 incomincia il primo Karaoke attraverso l’Italia e qui esplode la popolarità di Fiorello.
rosario fiorello, biografia fiorello, vita fiorello, il piu grande spettacolo dopo il weekwnd, spettacolo fiorello, vita fiorello, fiorello karaokeIl programma gli frutta un Telegatto. L’anno successivo il programma Non dimenticate lo spazzolino da denti e il suo terzo album Spiagge e lune, che ottiene il primo posto nella hit parade. Manca solo il Festival di Sanremo per completare la sua ascesa: vi partecipa nel 1995, con il brano Finalmente tu che dà il nome all’intero album.
Fiorello si trasferisce a Roma con Maurizio Costanzo a fare “La febbre del venerdì sera”, poi “Buona Domenica” e, nel 1996 la svolta della sua vita: incontra Susanna Biondo, che sposò nel 2002, e che gli porta in casa una figlia, Olivia e la stabilità. In seguito Fiorello ha una figlia, Angelica, nata in luglio del 2006.
Da allora la vita di Rosario Fiorello ha un poco rallentato e gli lascia il tempo per godere successi come “Stasera pago io”, il programma costruito con Giampiero Solariche che ha avuto un successo enorme e che gli ha fatto esclamare:”Ma volete capirlo che io, il ragazzo del Valtur, mi sono trovato a fianco gente come Dustin Hoffman, Liza Minnelli, John Travolta, Fanny Ardant?”
Riesce sempre a far arrivare la sua straripante carica umana direttamente al pubblico, a divertire senza essere spocchioso e ad essere sincero e trasparente in qualunque occasione. Sono questi i motivi, molto semplici, per cui tutti gli vogliono bene, con conseguente pieno di ascolti ogni volta che gli affidano un programma televisivo.

Ecco alcune frasi divertenti, rimaste nella storia, di Fiorello:

– Non dimenticate che sono cintura nera di karaoke.
  
– Come disse Michael Jackson: cercherò di essere più chiaro.
   
– Se Mike Bongiorno fosse Presidente della Repubblica direbbe: l’Italia è una Repubblica fondata sulla ruota della fortuna.
  
– Il paradosso agricolo cellulare parla di un contadino che zappa la terra mentre il suo telefonino non prende, il contadino si chiede: ma se qui non c’è campo, io che cazzo sto zappando?

– Siete voi giornalisti che mi avete trasformato in un fenomeno, io non credo di esserlo.

Una puntata del famoso ‘Karaoke’ di Fiorello a Trani nel ’94

Rosario Tindaro Fiorello, una carica esplosiva in movimentoultima modifica: 2011-11-13T11:46:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Rosario Tindaro Fiorello, una carica esplosiva in movimento

I commenti sono chiusi.